IL MISTERO DELL’ISOLA


IL MISTERO DELL’ISOLA
A Villa Arbusto le isole surreali di Ciro Palumbo in mostra nell’ambito delle attività del seminario internazionale sull’insularità. Sabato 16 alle 20,30 apertura con un incontro sulle isole nell’arte occidentale.


L’isola è lo spazio che più di ogni altro stimola la nostra fantasia. Nella storia culturale occidentale essa ha occupato un ruolo primario nella costruzione della geografia fantastica, in quella reale e nelle mappe che hanno spinto alla conoscenza esploratori e viaggiatori. C’è anche chi, come lo studioso francese Aubert de La Rue, sostiene che l’isolanità o insularità sia non solo una condizione specifica, ma indichi una cultura a sè stante, meritevole di approfondimenti e specializzazioni al punto da diventare una vera e propria scienza, la nissologia. All’insularità il Ceic- Istituto di studi storici e antropologici, in collaborazione con alcune Università italiane e straniere, ha ora dedicato un Seminario internazionale al quale partecipano studiosi e ricercatori ma anche operatori culturali e artisti.  “L’approccio multidisciplinare rappresenterà un tratto specifico del Seminario- dichiara Ugo Vuoso, coordinatore del progetto- che raccoglierà contributi e analisi provenienti anche dal mondo delle arti. L’osservazione delle isole, reali o immaginarie che siano, dovrà infatti essere realizzata da più punti di vista, perchè sono luoghi che nella loro semplice consistenza nascondono notevoli complessità di senso e significato.” Sarà il semiologo e storico dell’arte Alberto D’Atanasio  a presentare la mostra e ad illustrare la simbologia dell’isola nella storia dell’arte europea, realizzando così il primo degli incontri del Seminario sulle Isole. Si tratta di “una iniziativa che coniuga l’arte all’approfondimento scientifico”, chiarisce Ciro Prota, presidente di Ischia Prospettiva Arte, associazione co-promotrice della manifestazione che ha avuto il patrocinio dal Comune di Lacco Ameno e dalla Regione Campania. Di grande interesse la mostra di Ciro Palumbo: L’artista surrealista torinese ha ricreato atmosfere e mondi insulari che evocano la profonda suggestione della nostra misteriosa attrazione per ogni isola. La mostra, che sarà inaugurata alle 20,30 di sabato 16 giugno, sarà visitabile tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19. Catalogo in sede. L’ingresso è gratuito.


Commenti

Post popolari in questo blog

L'Amore ti porta a Ischia ♥ Prenota il Sorriso e viaggiate in 2 pagando 1 con l'aliscafo Alilauro

Festa di San Michele Arcangelo - l'incanto e la suggestione di una festa patronale unica al mondo - Il PROGRAMMA

G7 Isola d'Ischia dal 18 al 20 ottobre - informazioni di viaggio